Conosciamo insieme l’Eucaliptolo

Probabilmente conosciamo già questo nome perché lo troviamo in molte caramelle balsamiche, in qualche farmaco per il raffreddore o nelle essenze per profumatori o per sigarette elettroniche. Lo associamo al suo effetto balsamico, che ci rinfresca immediatamente e ci libera le vie aeree, ma forse poco sappiamo di cosa effettivamente sia questa molecola, a parte la semplice intuizione che possiamo trovarlo ed estrarlo dall’eucalipto.

Proprietà chimiche

L’Eucaliptolo é una molecola ciclica, appartenente alla classe degli eteri (eteri ciclici). Insieme a composti simili e altrettanto conosciuti come il limonene, il mentolo e la canfora, si trovano in abbondanza nelle piante, in special modo nelle conifere, costituendo all’incirca il 90% della composizione degli oli essenziali delle piante stesse.

molecola di eucaliptolo
molecola di eucaliptolo

Conosciuto anche come 1,8-cineolo o con la sua nomenclatura IUPAC 1,3,3-trimetil-2-ossabiciclo[2.2.2]ottano, l’eucaliptolo ha formula molecolare C10H18O e peso molecolare di 154.253 g/mol.

Preparazione

L’eucaliptolo si estrae dalle foglie di eucalipto, nello specifico dai vacuoli delle cellule delle foglie stesse. L’olio essenziale che contiene la molecola si ottiene attraverso la distillazione in corrente di vapore delle foglie adulte e dei ramoscelli più piccoli (sia freschi che parzialmente essiccati) della pianta di Eucalyptus globulus.

oli essenziali
oli essenziali

Caratteristiche generali

Si presenta come un liquido incolore, oleoso, insolubile in acqua e dall’odore gradevole (riconducibile alla canfora).

Caratteristiche farmacologiche

I prodotti che presentano l’eucaliptolo come principio attivo sono indicati per il trattamento dei sintomi di ostruzione delle vie aeree superiori tipici degli stati influenzali o di raffreddamento. Svolge un’azione decongestionante delle mucose e di sollievo sia dal dolore che dall’infiammazione, grazie alla sua azione di modulazione della naturale risposta immunitaria del paziente. La sua azione balsamica allevia il fastidio dovuto al gonfiore della mucosa nasale infiammata.

L’eucaliptolo svolge anche un’azione purificante ed antisettica limitata ad alcuni agenti infettivi.

[per ulteriori informazioni sul meccanismo farmacologico vi rimando qui]

alberi di eucalipto
alberi di eucalipto

Utilizzi dell’Eucaliptolo

L’eucaliptolo trova largo impiego nell’industria alimentare (caramelle e prodotti simili) come aroma, nella produzione di essenze e profumi, repellenti per insetti, detergenti e prodotti per la cura della persona (soprattutto quelli specifici per l’igiene orale).

Letteratura Scientifica

Mi permetto di sottoporre alla vostra attenzione un paio di articoli scientifici inerenti l’argomento di questo post, così se volete approfondire il ruolo di questo olio essenziale potete farlo in autonomia, controllando anche i testi citati dai suddetti articoli.

Attività chimica e biologica delle molecole di vari oli essenziali:
http://www.mdpi.com/1420-3049/21/12/1671/htm

Il ruolo degli oli essenziali, in particolare nell’igiene orale:
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4606594/