Giurin giurello che è solo un caso che io sia riuscita ad essere nella lista dei tester selezionati per ben tre (e dico 3) campagne distinte. Non ho né venduto l’anima al diavolo né al dio marketta, e considerato il numero di mie candidature che non hanno avuto successo negli ultimi mesi, tre è comunque una percentuale bassissima. Ma mi godo il momento, anche se frenetico. Sotto a chi tocca, oggi introduco un prodotto che, per una volta, ha fatto felici anche gli abitanti e non solo le quattro mura di casa mia.

Mi sto riferendo a Refilly, un sistema ecologico e veramente pratico per “ricaricare” con nuovo caffè Illy il famoso barattolo in metallo dell’omonima azienda friulana.

Il celebre barattolo Illy e il sistema di ricarica Refilly

Quanti di noi hanno comprato almeno una volta nella vita l’iconico barattolo di latta del caffè Illy? Penso in tanti, e penso che il più delle volte quello stesso barattolo sia poi rimasto nelle nostre credenze, contenendo altro caffè e, perchè no, anche biscotti, farina e altro, data la qualità dei materiali e il fatto che, ammettiamolo, siano anche gradevoli come design.

E proprio per venire incontro a noi che amiamo il caffè e che strizziamo l’occhio anche al risparmio e all’impatto che gli imballaggi hanno sull’ambiente, Illy ha pensato ad una RICARICA SOSTENIBILE, dal simpatico ed intuitivo nome REFILLY, facilissima da usare e rispettosa dell’ambiente. Essa infatti presenta una morbida confezione realizzata in poliaccoppiato (che, un po’ come il “fratello” tetrapak ne conserva inalterato aroma e freschezza) perfettamente riciclabile (da conferire assieme alla plastica) e che basta inserire all’interno del sopracitato barattolo e aprire successivamente.

ricaricare il barattolo Illy non è mai stato così semplice!

Sulla carta sembra tutto bello ed estremamente semplice, ora vedremo il gusto del caffè e la effettiva comodità di questo sistema di ricarica.

Immagini da: www.trnd.com