Nei giorni scorsi ho scoperto e avuto modo di provare alcune tisane biologiche del marchio Valverbe. Se dovesse sembrarvi strano che io mi metta a bere tisane e infusi in piena estate, probabilmente siete nuovi da queste parti, quindi permettetemi di darvi il benvenuto tra queste pagine 🙂
Chi già mi conosce, sa infatti bene che io non ho mai dato troppo peso alla stagionalità delle cose: mangio gelato anche se fuori nevica, adoro zuppe bollenti e passati di verdura ad agosto e, per l’appunto, bevo the e tisane in ogni momento dell’anno, ovviamente a diverse temperature a seconda di come mi va (fa caldissimo anche per chi adora le tisane, lo ammetto!).

L’azienda: Valverbe

Valverbe é una cooperativa agricola di montagna. I soci coltivano e raccolgono piante officinali nelle vallate alpine adiacenti il Monviso. Le erbe vengono essiccate con tecnologia a freddo e sanitizzate in modo naturale. Tetto fotovoltaico e filo di cotone bio completano la filosofia produttiva di Valverbe: offrire sorsi di salute nel rispetto dell’ambiente.

Da Valverbe il concetto di “naturale” assume una connotazione a 360°. L’azienda stessa, sul suo portale web, si presenta come “uno splendido connubio tra l’antica tradizione erboristica e la ricerca avanzata di nuove tecnologie di produzione”. E se non basta questa splendida descrizione per invogliarvi a fare un salto sul loro sito e ordinare la vostra prima tisana, aggiungo che Valverbe nasce nel 1985 (praticamente pochi mesi dopo di me) e può quindi vantare una certa esperienza in quello che fa.

L’azienda opera secondo una logica di filiera unica nel settore, che comprende l’intera lavorazione del prodotto, dalla coltivazione delle erbe fino al confezionamento del filtro finito. Da Valverbe non trovate solo the e tisane, ma tutta una serie di prodotti a base di erbe, tra cui le erbe da usare in cucina (di cui già immagino il profumo) ed una serie di tisane funzionali che possiamo trovare anche in erboristeria (interessanti davvero).

Le Tisane Valverbe

Le tisane Valverbe sono certificate bio, realizzate con sole erbe biologiche, no OGM e lavorate fresche di raccolto. Esse vengono poi essiccate con l’innovativo sistema “a cellula aperta” che le prima di tutta l’acqua presente, ma non intacca la membrana cellulare, accortezza che preserva interamente tutto il buono della natura: aroma, sapore e principi attivi. Un bel salto di qualità rispetto ai sistemi tradizionali, considerando che nel momento della re-idratazione della pianta (in parole povere quando andremo a preparare la nostra tisana), le cellule vegetali riprenderanno turgore e saranno esattamente come quelle della pianta appena colta, permettendo un’estrazione ottimale direttamente nella nostra tazza!

Niente male, vero? È proprio per questa attenzione per la natura senza dimenticare la tecnologia che mi ha attirato verso questa azienda in prima istanza. Di fatto, le aziende bio stanno diventando tantissime ed é quindi bene imparare a selezionare quelle davvero attente alla natura, nel rispetto delle piante (delle loro proprietà e della loro struttura) ma anche del nostro benessere. I principi attivi contenuti nelle piante sono tantissimi e diversi: alcuni ci fanno bene, altri potrebbero farci anche star male, magari perché non li tolleriamo in quella forma o insieme ad un altro estratto naturale. Non é banale quindi scegliere cosa produrre e con cosa abbinarlo; occorrono studi approfonditi e tanta cura per i dettagli. Lo so io da consumatrice e da appassionata del mondo naturale e lo sa anche chi da più di 30 anni si adopera per mettere in commercio solo il meglio, direttamente dai campi. Andate a dare un’occhiata alle foto di cui il sito Valverbe é ricco. Io ci ho visto amore per la terra ma anche tanto rispetto e cura per ogni dettaglio. Sono queste le cose che vorrei vedere per ogni marchio, per ogni realtà che si vanta di avere in etichetta la certificazione bio, non solo il fatto di rispettare le regole e la normativa.

Ma dopo tutta questa bella premessa ricca di informazioni e dopo avervi invitato a dare voi stessi un’occhiata alla vastissima offerta che Valverbe propone a noi clienti bio-interessati, veniamo al sodio e raccontiamo qualcosa su quello che ho avuto modo di provare in questi giorni.

A questo articolo seguiranno probabilmente altri post dedicati ai prodotti Valverbe, semplicemente perché ne ho molti da provare (che gioia le confezioni multigusto, con quella andrete sul sicuro per scegliere il vostro prossimo acquisto, fidatevi!). Per la descrizione generale dell’azienda, vi riporterò comunque a questo articolo, per non essere ripetitiva ed annoiare anche i miei fedelissimi 😉

La mia Esperienza

Tisana Valverbe Caffé Verde, Ananas, Tè Verde e Zenzero

Ho deciso di iniziare a fare conoscenza con le tisane Valverbe con qualcosa di forte: un concentrato di erbe drenanti che raramente ho visto tutte insieme in una sola tisana.

Attenzione: come è giustamente riportato anche sulla confezione, questa non è una tisana dimagrante (anche perché non ne esistono) quindi non consideratela tale. La tisana al Caffé Verde di Valverbe é esattamente quello che dice il suo nome: una tisana. È dunque una bevanda contenente principi attivi che hanno delle specifiche proprietà funzionali, nello specifico antiossidanti e drenanti. L’uso costante di questo prodotto, abbinato ad un cambiamento del regime alimentare e allo stile di vita, può aiutare le persone con problemi di peso o di ritenzione idrica ad ottenere risultati più velocemente. Non vi venisse mai in mente di sostituire un pasto con una tisana o aspettarvi che lei da sola faccia il lavoro di una dieta (l’ho detto con piglio da biologa minacciosa). 😉

Ingredienti: Caffè verde da commercio equo e solidale (Coffea arabica L.) semi 40%, Tè verde (Camellia sinensis L. Kunztze) foglie 35%, Ananas ( Ananas conosus L. Merr.) gambo 10%, Zenzero (Zingiber officinalis Rosc.) rizoma 10%, Aroma naturale di ananas 5%.

I punti di forza di questo mix di ingredienti sono sicuramente il Caffè Verde ed il Tè Verde, diffusissimo il primo negli integratori dimagranti, consigliatissimo per contrastare la ritenzione idrica il secondo.

Il Caffé Verde

Non é una particolare varietà di caffè, ma più semplicemente il classico caffè non ancora sottoposto a tostatura. Il vantaggio rispetto al caffè tostato é che il chicco mantiene tutte le sue proprietà (inevitabilmente il calore intacca alcune di esse durante il processo) e la percentuale di caffeina é ridotta. Quello che rende il caffè verde utile per il nostro organismo è la presenza di antiossidanti, quelle molecole bellissime che contrastano i radicali liberi. In particolare, il caffè verde contiene due polifenoli, l’acido clorogenico e l’acido tannico.

Il caffè verde contiene inoltre alcune vitamine del gruppo B e qualche sale minerale, due nutrienti che da soli lo renderebbero già un prezioso alleato per il nostro corpo.

Il Tè Verde

Se parliamo di antiossidanti, non possiamo non citarli anche parlando del tè verde. Da sempre abbiamo sentito esperti nutrizionisti decantare i benefici di questa bevanda e oggi, in questa sede, lo ribadiamo. Il tè verde contiene infatti un mix di fitonutrienti interessanti, a partire da uno con un nome brutto come l’epigallocatechina gallato (EGCG), un flavonoide. Anche il tè verde contiene caffeina e quindi possiede anch’esso un’azione stimolante sul metabolismo dei lipidi.

Ananas e Zenzero

Lo confesso: io sono una di quelle persone che, se potesse, si abbufferebbe di ananas. Lo adoro. Purtroppo però non è proprio uno di quei frutti che si trovano sempre disponibili e per di più, a me dà particolarmente fastidio la bromelina, un composto molto presente soprattutto nel gambo, che nei soggetti sensibili irrita le mucose (labbra e lingua). Si tratta di una ipersensibilità personale, non di un’intolleranza o addirittura un’allergia, quindi è altamente soggettiva (e sappiate che la stessa cosa mi succede con melanzane e pomodori)

Il cuore pulsante di questo bel frutto giallo é proprio questa bromelina, un enzima proteolitico (intacca la fibrina) molto usato sia nell’industria alimentare per il trattamento delle carni confezionate, ma anche come principio attivo per prodotti ad uso topico (dicono – nel senso che lo dice la letteratura scientifica, non mio cugino – che funzioni sugli ematomi e sulle ustioni).

Inoltre gli acidi contenuti nell’ananas (acido malico, citrico e ossalico su tutti) sono la ragione principale per cui spesso assumiamo ananas (o ci spalmiamo di creme all’ananas) per ridurre gli inestetismi della cellulite. Essi infatti, sono i responsabili delle proprietà diuretiche di questo frutto.

Per quanto riguarda lo zenzero, invece, io sono una voce fuori dal coro. Attorno a me tutti sembrano amare lo zenzero: ovunque leggi di effetti miracolosi e in qualunque prodotto, dall’acqua aromatizzata ai risotti pronti, passando per integratori e creme, ha iniziato a contenere zenzero. Al di là del fatto che molti degli effetti decantati non abbiano (ancora) un fondamento scientifico certo, non si può nascondere il fatto che la radice di zenzero (il rizoma) contenga diversi principi attivi interessanti, quali il gingerolo (molto simile alla capsaicina contenuta nei peperoncini, chimicamente e anche negli effetti sul palato) ma il problema di fondo nel mio caso specifico é che proprio non mi piace. Non se la prenda chi ha origini asiatiche (dove lo zenzero é molto usato come spezia in cucina) o i grandi fan del suo sapore piccante ma dolciastro, io non riesco a farmelo piacere.

Per questo (e solo per questo) ho voluto iniziare a provare le tisane Valverbe da un infuso che contenesse anche zenzero, per controllare che non mi desse fastidio, sperando nel fatto che l’unione con altri gusti nascondesse al meglio delle sue possibilità questa spezia alle mie papille gustative.

Il mio Giudizio

In linea con le mie più rosee previsioni, questa tisana sarà la mia migliore amica per questa estate. Lo zenzero lo sento solo come delicato retrogusto e non mi infastidisce, mentre il gusto generale della tisana é delicatissimo, molto gradevole da bere, anche fredda.

Io bevo tutto senza dolcificare e anche in questo caso non ne ho sentito il bisogno. Il gusto predominante a mio parere é il tè verde e la cosa non mi dispiace affatto (amo il tè verde ma da solo difficilmente riesco a berlo), considerando poi che insieme all’ananas e al caffè verde il risultato é una  bevanda davvero originale, con un sapore che non ricordo di aver mai trovato altrove.

La tisana Caffè Verde e Tè Verde di Valverbe ha un effetto leggermente diuretico (dico leggermente per essere delicata 😛 ) ed è perfetta anche da tenere in frigo e bere durante il giorno. Nel mio caso, ad esempio, aiuta a bere più acqua (bevo sempre troppo poco) e mi rinfresca dopo qualche ora passata al sole.

Davvero una bella scoperta 🙂

Trovi questa tisana e le altre tisane della linea ECOR nei negozi cuorebio, nelle erboristerie e nei negozi Naturasì della  tua città.

P.S. un consiglio in più a tutte coloro che hanno la sfortuna di avere borse e occhiaie pronunciate: conservate i filtri ben strizzati in frigorifero e usateli come maschere casalinghe per gli occhi 😉

Tisana al Caffè verde ananas, tè verde e zenzero

in vendita nelle erboristerie
8.7

Aspettative

8.5/10

ingredienti

9.0/10

Aspetto

9.0/10

Utilizzo

9.0/10

Efficacia

8.0/10

Pros

  • sapore gradevole
  • buona anche fredda
  • non c'è bisogno di dolcificare
  • delicata